giovedì 2 novembre 2017

Quale costanza, nella costante AntiSistemica.



Ma... come hai fatto?
Non ricordo. Smanetto con il Pc e poi mi dimentico cosa ho fatto…”.
Che cosa significa… quello che continua a succedere “qua (così)”?
Draghi ottimista: l’inflazione tornerà ai livelli che vogliamo
La Banca centrale europea ha confermato oggi che il ritorno dell'inflazione a livelli vicini all'obiettivo dell'istituto monetario richiede “pazienza” e “costanza”.
Il processo sarà lungo, tanto che il presidente della Bce Mario Draghi ha approfittato di una audizione parlamentare per spiegare che la politica monetaria rimarrà “molto accomodante” in un contesto di crescita economica “stabile e ampia”, che dovrebbe proseguire nel futuro prevedibile.
“In generale siamo più fiduciosi che l'inflazione a un certo punto tornerà ai livelli in linea con il nostro obiettivo, ma siamo anche convinti che una politica monetaria molto accomodante rimanga necessaria per consentire al rialzo dell'inflazione di materializzarsi…”…
Mario Draghi 
Ecco, che cosa significa (al di là di ogni sceneggiata di parte).
Inflazione, Unc: per famiglie con 2 figli stangata da 391 euro.
31 ottobre 2017
"Una brutta notizia. Anche se l'inflazione media cala, purtroppo prosegue la corsa inarrestabile del carrello della spesa.
I prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona, infatti, triplicano i due mesi, passando dal +0,6% di agosto al +1,7% di settembre
Una stangata per la massaia che va al mercato...".
Lo afferma Massimiliano Dona, presidente dell'Unione Nazionale Consumatori, commentando i dati provvisori di ottobre resi noti oggi dall'Istat, secondo i quali l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività (Nic) registra un aumento dell'1% su base annua, da +1,1% di settembre, mentre il carrello della spesa segna un rialzo nei dodici mesi dell'1,7%, da +1,1% di settembre, così come i beni ad alta frequenza di acquisto, +1,7% da +1,3% del mese precedente.
"Se il rialzo dell'inflazione all'1%, per una coppia con due figli, la classica famiglia italiana, significa avere una maggior spesa annua complessiva di 391 euro, 132 euro di questi se ne vanno per la sola spesa di tutti i giorni, 265 per i beni ad alta frequenza di acquisto" conclude Dona.
Link 
Una stangata per la massaia che va al mercato… (l’inflazione – media - “auspicata”, dalla Bce, è del 2 percento, quindi, la corsa non è ancora terminata).
Alleluia. Alleluia…”.

Inflazione = aumento del costo della “tua” vita “qua (così)”


Ogni altra “spiegazione” lascia solo il tempo che ritrova, alias, porta acqua al mulino sotto (alla) dominante. 
Ogni altra versione è assolutamente di parte, cioè, “falsa” per quanto riguarda te e “vera” per quanto riguarda “chi” ha tutto l’interessa a sostenere una simile “teoria”. 
Ricordatelo sempre (sempre). 
Il Governatore della Bce recita convintamente la “propria” parte. 
Egli lavora. Egli è in carriera.
Egli è una singolarità “ex” Goldman Sachs (una entità-situazione reale, dalla quale non si esce mai del tutto, dando luogo a quella rete sotterranea indimostrabile “qua, così”, che intesse la forma della realtà manifesta ad immagine e somiglianza di una compresenza ombra-ragno, indubitabile ma non verificabile, comprovabile, proprio per il modo attraverso il quale devi verificare, comprovare e dimostraredi fronte alla, e a fronte della, legge”).
Insomma, anche se ci “arrivi” da te, “qua (così)” non è sufficiente, non basta. Perchè, c'è come... interferenza.
Il che, ha il significato esatto di questa cattedratica indimostrabilità studiata a “tavolino”, nonostante l’evoluzione sociale umana... che la scienza (deviata) ti dimostra “libri alla mano (ed alla memoria)”. 
La logica che segui anche tu, la consegui solamente. Ossia, ti viene rifornita e dimostrata dal potere che ti tiene assolutamentetra le proprie mani”. 
Meglio... da un livello sottodominante di quel potere (dominante) che, a sua volta, è inconsciamente coinvolto e, dunque, crede (ma non “sente”, in cuor proprio) di avere anche la “coscienza a posto”, facendo “solo” il… proprio dovere per il proprio Paese (di quale Paese si tratta, allorquando si tratta di singolarità che lavorano per una confederazione diPaesi? Hai già visto, recentemente... ad esempio… di cosa-chi era fatta l’Urss. Vero? Quando è stata fatta sfaldare, sono fuoriusciti molti Paesi che per decenni ti erano sembrati essere solamente… Urss. Per quella parte di Massa che era cresciuta credendo che l’Urss fosse un solo Paese, perché così sembrava normale essere, è stata una scoperta in un certo senso sorprendente, che ha permesso di aprire gli occhi anche sugli Usa ed, ora, probabilmente anche sulla Ue, anche se la “cosa” è molto più fresca-calda poiché ancora in fase di materializzazione e condensazione).

Un insieme di Paesi è una confederazione:
un “grande” Paese, che ha in qualche modo inglobato e “convinto” ogni Paese, “ora” facente parte dell’assieme.
Cioè
Trattasi di una convenzione d’interesse che, la Costituzione “giura” essere protes3 alla completa salvaguardia del “futuro” della Massa, ivi racchiusa. 
Il “pezzo di carta”, del resto, “qua (così)” ha sempre (da quando esiste la “carta”) avuto una gran presa sull’opinione pubblica (che non esiste ma c’è). 
Un certo “credo”, ottenuto attraverso l’auto intrattenimento sociale mass mediatico AntiSistemico, che ha aspirato popolazione dalla campagna, al fine di accumularla negli agglomerati urbani che, guarda non caso, sono cresciuti a dismisura, proprio come le problematiche d’ambientamento sociale
Nelle – sempre più grandi – città, le persone ci si perdono dentro, ossia, si auto disperdono in sé, convinte che sia l’effetto della dimensione cittadina.
Prima o poi, è qualcosa (qualcun3) che giunge a battere cassa, a presentare il conto, a mietere la propria parte, etc. 
Allora (dunque) cosa dovresti fare, esattamente?
Ritornare nelle caverne? No, perché ci sei già. Anzi, ci sei… ancora; dato che il “qua (così)” è la Caverna del famoso “mito”.
Che cosa dovresti fare? 
Di più
che cosa significa
Se (se) riesci a ricavare, decodificando ambientalmente (a livello frattale espanso “formulare”), il che cosa significa…. allora (conseguente mente) anche il che cosa fare, diventa subito chiaro ed accessibile, poiché sempre (sempre) potenziale.
Che cosa significa “è” la riflessione portante e centrale
La chiave per l’attivazione di un processo “altro” e, finalmente, non facente parte – ancora – dell’AntiSistema, poiché l3 evidenzia e mette in rilevo da una prospettiva, che non è più angolare bensì globale, universale (“formulare”)… del tutto estranea (ritagliata fuori, dimenticata) al “qua (così)”. 
Hai presente l’espressione colorita “tirare giù tutti i santi d3l paradiso”? Ecco:
sostanzialmente “è” quell3. Comprovare. Evidenziare.
Oltre che accorgerti...
L’analogia è frattale espansa e non va (non deve andare) nella direzione dell’offesa personale e/o di culto, bensì, va nel senso del significato umanamente più comprensibile (da chiunque, anche se “qua, così”), ossia:
al cuore portante del “valore”
in quanto “chiave” per la propria ed altrui… libera, sovrana, assoluta… manifestazione “qua”.
La mia libertà finisce dove inizia la tua…”:
e dove finisce la tua libertà? Questo è il fulcro. Se (se) si tratta della dominante, dove finisce la sua libertà? Mai "qua (così)".
Per cui, la mia libertà non può nemmeno iniziare...
Sì, ma (ma)... in una realtà manifesta a “natura” gerarchica, questa massima è collocabile, appunto, dietro (dopo) la gerarchizzazione della società, per cui… testimonia, all’opposto, di una prevaricazione “di fatto”, in quanto che… la libertà è già stata lottizzata, in funzione del proprio “peso” gerarchico AntiSistemico… o grande concentrazione di massa giurisdizionale planetaria.

Le “cose ‘qua (così)’” non sono e non vanno per come “credi”, per come ti è stato fatto “credere”.
Ad esempio, il già pluricitato discorso “attorno alla apparente, geografica, sorgente del fiume”… serve per auto delimitare tutt3, all’interno del concetto di proprietà privata (anche quando trattasi dello Stato), che necessita di cartine geografiche al fine di auto convincere la Massa che “è, così”. Ma
Reportage Piemonte, sorgente del Po asciutta...
Qui nasce il Po” ha ormai il sapore di un'amara beffa.
La scritta che indica a Pian del Re, 2020 metri di altitudine, alle pendici del Monviso, la sorgente del fiume più lungo d'Italia è su una pietra in un alveo vuoto.
La sorgente del Po è asciutta da agosto, l'acqua scorre solo sotterranea e affiora poi a quota più bassa.
Non va meglio con gli affluenti, che fin dall'inizio, in tratto montano, sono in crisi idrica, dei rivoli appena...
Link 
“qui nasce il Po” ha ormai il sapore di un'amara beffa
la sorgente del fiume più lungo d'Italia è su una pietra in un alveo vuoto

la sorgente del Po è asciutta da agosto, l'acqua scorre solo sotterranea e affiora poi a quota più bassa
Dunque? 
Come la metti con questa “teoria” della sorgente?
Lo capisci, finalmente, anche da te… che qualsiasi fiume è parte di una rete unica, globale.
Qualcosa che è “solo”… acqua e non (non) convenzione utile a/per...
Infatti, il fiume “Po” – nonostante nella “sua” sorgente non ci sia acqua – esiste ugualmente “a valle”
Magari, con una portata molto più ridotta, tuttavia, ancora esistendo. 
Il che significa, allora, che il concetto di sorgente da “cartina geografica” è un’altra sceneggiata di/in parte “qua (così)”. 
Se (se) non “riunisci tutti i puntini”, di conseguenza (allora) assisti sempre e solamente allo scorrere della stessa “trama”.
E lo stesso discorso (esempio, analogia frattale espansa) vale per qualsiasi ambito, poiché sempre (sempre) “qua (così)”.
Il nome proprio "Italia" nasce come toponimo.
La sua origine, oggetto di studi sia da parte di linguisti sia di storici, è controversa.
Non sempre, tuttavia, sono suggerite etimologie in senso stretto, bensì ipotesi che poggiano su considerazioni estranee alla specifica ricostruzione linguistica del nome oppure che sono riferite a tradizioni non dimostrate (come l'esistenza del re Italo)… o poco verosimili (come la correlazione del nome con la vite)…
Il popolamento del territorio italiano risale alla preistoria, epoca di cui sono state ritrovate importanti testimonianze archeologiche.
L'Italia è stata abitata a partire dal paleolitico, periodo di cui conserva numerosi siti archeologici come la grotta dell'Addaura, i Balzi Rossi, Monte Poggiolo, il ponte di Veja, la Grotta Guattari, Gravina in Puglia, Altamura e Ceprano…
Link 
I toponimi propriamente detti, cioè i nomi di paesi e città, hanno generalmente origine o da una caratteristica geografica locale o da un nome di persona (il fondatore, il proprietario di un antico fondo, etc.).
L'origine dei toponimi è varia… in particolare, i toponimi con suffisso in ano, ana si sono formati dall'aggettivazione del nome del proprietario del fondo sul quale è sorto l'insediamento e sono detti prediali...
I nomi di origine germanica risalgono per lo più al periodo delle invasioni barbariche, e in particolare alla dominazione longobarda
In Sicilia hanno una certa diffusione i toponimi di origine araba, eredità del periodo islamico dell'isola
I toponimi con nomi religiosi sono soprattutto di origine medievale…
Link 
I toponimi propriamente detti, cioè i nomi di paesi e città, hanno generalmente origine o da una caratteristica geografica locale o da un nome di persona (il fondatore, il proprietario di un antico fondo, etc.)… 
Insomma, i nomi indicano – ancora – un concetto di proprietà privata, derivante da una (mai) dimenticata possessione.
Qualcosa che “è già success3” e scordat3, per quanto riguarda la valenza e la modalità attraverso cui il passato si è impresso (e d in qualche modo, comunque, ricordato/inciso) nel compresente. 
Il che cosa significa non è una parentesi o un apostrofo
Di più, è una chiara indicazione di ciò che un certo “fatto” ha lasciato di sé, per i posteri. 
Non tanto in termini di lascito fine a se stesso (una storiella da raccontare a scuola, senza significato portante e centrale) ma, in quanto a valenza radioattiva, ossia, ancora altamente influente ed influenzante il momento attuale, che... come lo scorrere dell’acqua nel fiume insegna, è continuo e sembra essere sempre lo stesso “memento”. 

Se il Regno d’Italia nasce nel 1861 e la Repubblica Italiana, nel 1946, allora non puoi chiamare Italia quelle stesse terre che vai a studiare “ora”, in un periodo antecedente al 1861.
Ok? Questo è assurdo o, meglio, è di parte.
È una strategia che respiri e che fai “tua”, pur non essendo tua. 
L’auto suddivisione (dividi et impera) è realtà… ma (ma) chi gode d3 un simile “vantaggio”
Quest3 non è mai (mai) sufficientemente, chiar3 se (se) sempre “qua (così)”. 
Il che significa che 1) “è già success3”, che 2) non è mai cambiat3 niente e che 3) “tutt3 si trasforma”. 
A questo punto, allora, chiediti che cosa sono state, autenticamente (significativamente), le rivoluzioni e i moti popolari, le grandi e patriottiche insurrezioni contro l’invasore straniero, le guerre d’indipendenza e le gesta eroiche, nonché... le due grandi guerre e la “liberazione” finale... che hanno permesso, nella sostanza, la crescita (manifestazione) della Ue?
Che cosa sono? “Chi” sono? E che cosa (chi) significano
L’unificazione è stata una violenza in tutto e per tutto.
Il “volere” non è stato massivo, bensì… se lo intendi auto ammettere, è stat3 l’intenzione di poteri intrecciati e gerarchici, portatori d’interesse proprio
Qualcosa/qualcun3 che ha “sedotto” la Massa e che l’ha auto convinta a… 
Una strategia sottodominante ben precisa, come la scelta di trasformare tutt3, andando a “stimolare” la partecipazione popolare, in quanto infallibile grimaldello capace di abbattere e demolire tutt3 ciò che va spianat3, al fine di poter – poi – ricostruire (trasformare) la realtà manifesta (sempre) “qua (così)”.
Non a caso, il livello “intellettuale” è sempre servito per effettuare questa presa d’atto sulla/nella Massa, che altrimenti avrebbe vissuto per sempre nella vecchia versione del mondo “qua (così)”.
Non è diverso dal ritinteggiare le pareti dello stesso edificio pubblico…
La regione, che ora chiamasi Italia, anticamente tennero gli Enotri; un certo tempo il loro re era Italo, e allora mutarono il loro nome in Itali; succedendo ad Italo Morgete, furono detti Morgeti; dopo venne un Siculo, che divise le genti, che furono quindi Morgeti e Siculi; e Itali furono quelli che erano Enotri”.
Antioco di Siracusa, in Dionigi di Alicarnasso 1, 12 vg
Quel che infatti è solitamente giudicato come certo è che il nome inizialmente indicasse solo la parte posta nell'estremo meridione della Penisola, la Calabria.
All'inizio doveva limitarsi a quell'estrema parte della Calabria che giace a sud dei golfi di Sant'Eufèmia e di Squillace, oppure, secondo un'altra possibile interpretazione delle fonti, pressappoco al Cilento, tra i fiumi Sele e Lao…
Link 
Continuare a “leggere” Italia, anche precedentemente al 1861 (se proprio intendi già assumere come Italia anche questo Regno), significa che ti è già stato fatto un lavaggio della mente, una riprogrammazione del “tuo” cervello
Così, come del resto, continua a succedere che la classe “esperta” ti induca a credere nella tal verità (di parte).
Qualcosa/qualcun3 a cui proprio non puoi ribattere, dato che… ti sei “format3” alla corte di un simile “sapere (parziale, monco della chiave utile per la riuscita dal seminato)”. 
Infatti, “qua (così)”, ti viene sempre richiesto di (che devi) partecipare (qualcosa che avviene, però, senza chiederti il permesso. Prendere o lasciare, insomma).
L. Bilancio, 100 milioni per adeguamento Tv a nuove frequenze.
Un fondo di 100 milioni di euro in quattro anni, tra il 2019 e il 2022, per l'adeguamento egli apparecchi televisivi alle nuove frequenze del digitale terrestre.
È quanto prevede la legge di bilancio che ha avviato il suo iter oggi in Senato.
La misura prevede che, a seguito dell'assegnazione di alcune frequenze attualmente utilizzate per il digitale terrestre alla trasmissione dati 5G, sia assegnato un contributo agli utenti finali per l'acquisto di televisori in regola con il nuovo standard DVB-T2 che entrerà in vigore a metà 2022.
Link 
è quanto prevede la legge di bilancio che ha avviato il suo iter oggi in Senato
un contributo agli utenti finali per l'acquisto di televisori in regola con il nuovo standard
Intanto, il Pil "cresce".
Come puoi rifiutarti di…? 
Certo che puoi, ma (ma)… chi lo farà? 
Poch3. Molto (molto) poch3.
Come puoi, infatti, perderti la possibilità di acquistare il “nuovo” televisore 5G?
Proprio “tu”? No. Non puoi non averlo. Vero? Tant’è…
Immagina:
tutt3 hanno il “nuovo”, perché è deciso da chi decide anche per “te ‘qua (così)’”
oppure
nessun3 ha il “nuovo”, perché così ha deciso la Massa (singolarità per singolarità).
Quale è la differenza? Questa:
nel processo decisionale, “ora”, la Massa consegue sempre e solamente
nel processo decisionale, “diversa mente”, la Massa partecipa pro attivamente ad ogni decisione…
Se (se) ti sembra che sia già così, ti sbagli molto grossolanamente. Forse (forse) perché… sei già sotto ad incanto. Che altro...
L'Arabia Saudita apre le porte al turismo.
L'Arabia Saudita comincerà a rilasciare visti turistici per incoraggiare la frequentazione del Paese, impegnato in una profonda riforma economica e sociale…
Finora l'Arabia saudita non ha mai avuto un sistema per il rilascio di visti turistici.
Gli unici permessi rilasciati erano quelli per i pellegrini in visita nei luoghi santi dell'islam, che potevano essere ottenuti grazie al patrocinio di un cittadino saudita, di un'azienda o di un organismo ufficiale.
La nuova decisione - che rientra nel piano "Vision 2030" avviato dall'erede al trono principe Mohammed ben Salman per diversificare l'economia saudita ed attenuare la sua dipendenza dal petrolio - è destinata a stimolare il settore turistico in un paese ricco di siti archeologici nabatei altrettanto conservati di quello di Petra in Giordania.
Link 
La nuova decisione… rientranel piano "Vision 2030" avviato dall'erede al trono (è una strategia per la trasformazione del Paese, con ancora alla testa la stessa… Famiglia reale, all’interno dello stesso scacchiere internazionale globale sottodominante, sotto – alla – dominante).
"Non sono portato a pensare che sull'assassinio di Jfk la pistola fumante sia nelle carte… non sarà dalle interpretazioni di Trump che avremo la verità sulla vicenda Kennedy, questa operazione così enfatizzata serve per altri motivi”.
Valter Veltroni 
Ed “ora”, eccoti di fronte alla tipica sceneggiata, di parte, “qua (così)”…
Visco: vigilanza riduce crisi banche, ma non può azzerare rischi
Link 
Visco: ogni investimento è rischioso, sempre pericolo di perdite
Link 
Visco: difendere risparmiatori ma non limitare libertà investire
Link 
Ma (ma)… chi l’ha detto che è solarmente così
Visco. Ecco…
È (solo) così, se sempre (sempre) nel “qua (così)”. No? 
Perché auto delimitarti in questa maniera?
Perché le decisioni non le prendi più tu, da molto (molto) “tempo”. Anzi, hai persino dimenticato come si fa e che lo puoi e devi “fare”.
Tutt3 ciò che “lasci”, viene ripres3…
(la) vigilanza riduce (le) crisi (delle) banche
non (si) può azzerare (i) rischi
ogni investimento è rischioso
sempre pericolo di perdite
non limitare (la) libertà (di) investire
Quale "libertà (di) investire..."? 
Quella che porta le compagnie Tlc a decidere unilateralmente, ad esempio, di importi l'obbligo di pagare fatture che scadono ogni 28 giorni?
È un diktat: 
una imposizione

Visco ti sta dicendo (facendo le veci) che “è solo così”. Stop
Tu non conti niente, non sai niente. Dunque, lascia fare a “me (noi)”… L'acqua passa per delle condotte, che possono essere persino chiuse, secondo strategia.
Ogni branca del sapere, “qua (così)” è stata resa come complessa, difficile, solamente per “addett3 ai lavori”
I linguaggi scientifici sono in codice, perché non li devi capire e chi li capisce va a finire nel calderone scientifico (deviato), ingrossando quelle “fila”, auto convint3 di stare solo lavorando, facendo carriera, etc. perché “così fan tutt3 ‘qua (così)’”.
È… normale. No?
La Commissione bicamerale d'inchiesta sulle banche ha chiesto ai liquidatori delle banche venete la lista di chi ha ottenuto grandi prestiti da Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza e non li ha onorati...”.
Pier Ferdinando Casini
Questo è un altro livello della medesima sinfonia gerarchica
I “grandi debitori” sembrano levare le castagne dal fuoco… bancario. 
È, dunque, colpa loro. 
La Banca sta provando questa “nuova” strategia, per distogliere la “tua” attenzione.
I “nomi” che verranno allo scoperto (solo quelli che verranno fuori) saranno di quei capri espiatori che possono essere “sacrificati”, al fine di ritinteggiare le pareti dell’edificio del potere “qua (così)”.
Grecia, "assai probabile" ricorso a mercato bond per gestione debito
Link 
I Paesi sono sempre (sempre) strangolati dalla trappola “accademica” del debito. 
Tutt3 si trasforma… Tutt3 è res3 prociclic3… Tutt3 scorre… Squadra che vince non si cambia… L’acqua continua ad essere tirata al mulino AntiSistemico…”.
Mentre si legge qualche pagina, pubblicamente, del Diario di Anna Frank… senza accorgersi del “che cosa significa” sostanzialmente.
“Fai… che cosa? Fai… e ricordati di quello che fai (è una questione di atteggiamento, di costanza e costante coerenza 'formulare')”.
    

Davide Nebuloni
SacroProfanoSacro (SPS) 2017
Bollettino numero 2175

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.