mercoledì 6 dicembre 2017

Il lignaggio, l’atteggiamento e la memoria di te.



Doveva stemperare l’incertezza, ma timori e prudenza hanno continuato a dominare gli operatori;
doveva fornire qualche indicazione di prospettiva su dove si dirigono Italia ed Europa, ma i punti interrogativi sono ancora lì, sostanzialmente inalterati
Link 
Che cosa (chi)… doveva “fare”? 
Il… 2014.
Sì:
l’anno 2014 doveva tutto ciò
Ergo?
La somma di ogni decisione, diventa l’anno 2014, quando si analizza e generalizza valicando persino il luogo comune della metafora, che smette di avere significato, lasciando aperta la sola “via” che da “a monte” porta inesorabilmente “a valle ‘qua così’”:
una lunga “discesa”, favorita dalla di-pendenza, dalla gravità, dalla differenza di potenziale, dalla corrente, etc. provenienti dalla compresenza singolare gerarchica immanifesta del Dominio
“chi” intuisci solamente, ormai, ma (ma) “nulla di serio”. 

Mentre tutt3 scorre, “tu” vi scorri dentro come un legnetto alla mercé della “direzione” impressa dal/nel territorio. 
Un senso unico, che “è” talmente lieve da 1) passare inosservato e ugualmente 2) capace di determinare ed incidere nella capacità di direzionamento d’assieme.
Il fiume scorre, verso dove spinge l’orografia (gravità) del territorio:
una caratteristica che, prima ancora di essere naturale, “è”… frattale espansa:
che cosa (chi) riflette una simile infrastruttura?
Certo. 
Ti sembra impossibile che la forma di potere assolut3 (globale), sia riflessa anche nella forma ambientale. Vero
È letteralmente una barzelletta. 
Non puoi davvero credere che il fenotipo esteso sia frattale espanso, ovvero, che… la giurisdizione di una simile condizione di Dominio, abbia in sé e per sé anche una simile estensione ed espansione della portata e del significato (memoria ambientale). 
No? 
Infatti, quando prendi in esame una realtà simile (magari, al cinema o dalla storia) non ti accorgi del significato implicito nella/della capacità imperiale (reale) di ordinare qualsiasi “idea” passi per la “propria” mente. 
Orbene, una simile condizione di potere assolut3, non termina assolutamente “lì”, alla propria Corte, nei propri dintorni, nel proprio regno, etc.
No. 
Tale potere trascende ogni situazione che “tu” reputi assimilabile in quanto a “possibile (verità)”, andando a “dedicarsi” ad ogni livello della realtà manifesta “qua (ad immagine e somiglianza)”. 
Difficile a credersi ma (ma) “è” solo che… così. 

Come il radicarsi, l'arredare casa e giardino, potare le piante, pulire e/o sporcare le strade e l'ambiente, scavare una galleria o costruire un ponte, etc.
Tale "opera" lascia sempre (sempre) un/il "segno".
Quando una Re-altà di questo tipo, realizza di dover scavare una montagna al fine di…, succede che una moltitudine di “persone” si mettono in moto per realizzare il “proprio” sogno:
cambiando anche il paesaggio, dunque

Di più, la medesima situazione s’incide e si auto ricava anche a livello di significato del/nel “paesaggio (non solo usi e costumi, legge, stile di vita, strategia, carattere, intenzione, etc.)”.
Di una simile presenza imp-regnante, l’ambiente riflette ogni “caratteristica”.
Ora, comprendere anche il “perché” funziona in questo modo (sistema operativo frattale espanso), per certi versi esula dal compiere questo primo step:
accorgerti.
Sì, sei ancora nuovamente solo al primo step:
un cardine, però; senza il quale, non vai proprio da nessuna parte, alias, rimani sempre e solamente “qua (così)”.
Ti potrebbe anche andare bene. 
Vero
Dipende da “come te la passi”
Evitando accuratamente di fare… “comunione (magari, solo... comunella)” con il resto dell’umanità. 
Qualcun3 che non ti sembra “affar” tuo. Se (se) non all’interno del circuito ombra del commercio e dell’interesse a loop, che – quest3 sì – non butta mai veramente niente/nulla “qua (così)”. 
Cioè, se (se) il “tuo” passartela bene è relativ3 ad una condizione di agiatezza economica, allora (allora) il resto dell’umanità è proprio “affar tuo”. 
Senza di ess3, infatti, “non vai da nessuna parte” alias il “tuo” business non decolla affatto. 
Quindi, sei come col-legat3 ai “tuoi” simili. 
La “loro” risposta è un feedback ad ogni livello, che ti può anche fare molto, molto, “male” in termini di conseguenz3.


Ognun3 “qua (così)” è nella medesima condizione di fondo
Non importa e non è vero che “i soldi fanno la differenza”, dal/nel momento in cui “ora li hai, ora non li hai”. 
Assumi significativamente (senza giudizio ne partecipazione alcuna in termini di preferenz3) ciò che “è già success3”, ad esempio, durante la Seconda Guerra Mondiale, allorquando la classe più agiata (in loco), tra gli ebrei, venne completamente spogliata di ogni “proprio” avere, per mezzo della violenza preponderante nazista (in Germania e nei territori occupati/controllati = giurisdizione):
che cosa successe, sostanzialmente?
Che... a nulla valse il precedente “stato” caratteristico dell3 person3 coinvolt3 da una simile ordinata “furia”; costoro vennero “azzerati” del tutto, andando molto spesso a finire in campi di concentramento ad alto rischio di… morte, nonostante tutt3 ciò che possedevano ed incarnavano “prima di…”. 
Ossia
Il denaro, nel momento in cui qualcosa/qualcun3 cambia, conta meno di zero se (se) a fronte di una pistola carica puntata alle tempie.
Ok? È, dunque, prioritari3 AntiSistemicaMente la “forza”, rispetto all’avere denaro, carica sociale, prestigio, etc.
Anzi, in certi momenti è persino deleterio apparire e scintillare in una simile maniera. E… proprio in questo potenziale “pericolo”, consiste la strategia della immanifestazione del Dominio:
occhio non vedenulla succede (o, meglio, succede solamente tutt3 ciò che deve succedere, ad esclusione del prendere in considerazione il Dominio. Comprendi
Come puoi risolvere una questione che riguarda la sostanziale mancanza di giustizia universale, ad angolo giro indipendente da ogni tipo di prospettiva, quando la ragione fondamentale – di/in una tale situazione causale – si auto rende immanifesta, sfuggendo così alla “tua” attenzione? Semplice: non puoi risolvere detta situazione, esatta). 
Toglierti dalla “scacchiera”, ove si gioca la partita, è la mossa strategicamente più vincente, in termini di preservazione dello status quo, che non ha alcuna possibilità di venir meno (rimane viva, tuttavia, la potenzialità di… accorgerti e, dunque, agganciare tutta un’altra metodologia del possibile, impossibile, etc.).


Il processo che porta 1) dal fulmine che colpisce l’albero e s’incendia, 2) dall’assumere il Sole come/per “Dio”, 3) dal temere e pregare quest3 “Dio” 4) attraverso una struttura di esseri umani “trasversali ed intermediari” e 5) a “propria immagine e somiglianza”… porta ad accorgerti della strategia della immanifestazione, che è rappresentata proprio in questa sorta di “via crucis” o di evoluzione della situazione nella situazione “Dio”:
significato portate e centrale.
Quel “Dio” che viene scambiato come per tale, che fa proseliti, che si fa pregare, che elegge dei "rappresentanti", che smette di apparire in prima persona, che vive nel/del culto e che, alfine, l’umanità alimenta senza più sapere se effettivamente esiste davvero, auto limitandosi a… conseguire, dipendere, realizzare il “piano divino in Terra”. 
Tutto ciò parla una sola “lingua”:
quella simbolica sostanziale, significativa, della riflessione frattale espansa (memoria).
Il feedback ambientale che coglie a pieno ciò che “è già success3” nell’AntiSistema, ossia, l’AntiSistema stess3. 
Perché l’uovo di Pasqua ha dentro la “sorpresa”? Perché… se te l’aspetti, lo sai ma (ma) se non l3 immagini, non te lo aspetti nemmeno e, dunque, non lo sai che… 
Non ricordi. 
Ignori e lasci che l’uovo sia solo un… uovo. 
Se non che, un giorno, da quell’uovo nasce qualcosa/qualcun3. Anche se l’industria “umana”, ti vende uova che vanno mangiate “prima di/che…”
Uova, forse, sterili. Uova, probabilmente, trattate. 
Galline “felici” di… dare alla luce continui “aborti”. 
E tutt3 ciò al fine di.. nutrirti mentre nutri, a “tua” volta, senza per/con questo nutrire molta speranza di poter “cambiare” (in) ciò che ti sembra funzionare molto stranamente, nonostante lo strombazzare globale della scienza (deviata), che tende a dare una spiegazione a qualsiasi risvolto della “tua” vita “qua (così)”.

Crif e Nomisma: crisi è stata selettiva
Il traino alla crescita di maggior valore, come emerge dallo studio di Crif Ratings e Nomisma, è correlato ai volumi degli investimenti in ricerca e sviluppo.
Questi si sono più che decuplicati nel caso delle prime 20 imprese di livello tecnologico medio-alto tra il 2006 e il 2011 e sono stati tra i fattori determinanti della crescita dei ricavi nel quinquennio 2011-2016.
Nel 2016 i ricavi complessivi del campione Top 500 hanno superato i 60 miliardi di euro, registrando una crescita del 17% rispetto al valore del 2006, a fronte di una flessione dell'8% tra il 2006 e il 2011.
Una ripresa così energica, in un contesto economico generale che per molti aspetti resta fragile, conferma che il gruppo delle Top 500 durante il declino e successiva ascesa abbia intrapreso delle trasformazioni strutturali.
Le migliori cinquanta imprese del campione fanno storia a sé.
Le “top 50” sembra non abbiano avvertito la crisi mantenendo un livello ricavi stabile tra il 2006 ed il 2011 per poi invece crescere del 45% dal 2011 al 2016.
Le “top 20” hanno registrato performance ancora migliori:
il loro fatturato è cresciuto del 13% nel corso della crisi (2011 su 2006), per poi accelerare durante la ripresa fino a raggiungere, nel 2016, una crescita dei ricavi del 65% rispetto al 2006.
Le restanti 450 imprese invece hanno subito brutalmente la crisi (-19%) recuperando lievemente durante la ripresa ma attestandosi nel 2016 a livelli inferiori del 15% rispetto ai ricavi del 2006.
Ancora peggiori gli andamenti delle "ultime 50" imprese del campione che nel 2016 hanno registrato ricavi del 26% inferiori di quelli del 2006…
Link 
le migliori cinquanta imprese del campione fanno storia a sé
le “top 50” sembra non abbiano avvertito la crisi
le “top 20” hanno registrato performance ancora migliori
le restanti 450 imprese invece hanno subito brutalmente la crisi…
Sei sempre “lì”, alias, “qua (così)”. 
E… tutt3 riflette questa “tua” condizione.
Immagina, allora, quale sia (“è”) la condizione delle “top 10” e, di più, della “prima impresa.
Ancora di più:
immagina quella “impresa” che nemmeno riesci a considerare
ecco

quell3 è l’impresa (del) Dominio
assolutamente distaccat3 dal piano della memoria (accortezza)
seppure
“è” assolutamente compresente “qua (così)” (esiste, c’è, è fisic3, è “uman3”)…
Chi “è”? Dove “è”? 
Queste sono le due considerazioni portanti e centrali, che ti devono scuotere dalle/nelle fondamenta
se (se) intendi portare a compimento la “missione” che riguarda la Terra come luogo globale di giustizia universale, ad angolo giro, “formulare”. 
Tutt3 ciò che “a parole” ti dicono di… ma (ma) che, di fatto, rimane solo ed esclusivamente una fantasia per l’auto intrattenimento AntiSistemico. 
Qualcun3 si diverte, osservandoti mentre credi di… dopo che ti hanno detto che… Le senti le grasse risate? Sono tutte per “te”. Ringrazia, allora, e porta a casa. Tant’è. 


Chi decide anche e soprattutto per “te”?
Chieditelo ma (ma) non nella maniera usuale:
accendi il “faro” frattale espanso, il significato impresso ovunque anche se “qua (così)”.
Privacy, Soro: no dati sanitari a multinazionali senza sì Garante.
I dati sanitari degli italiani non verranno dati alle multinazionali per scopi di ricerca scientifica senza il consenso del Garante.
Lo ha assicurato Antonello Soro, Garante della Privacy, nel corso di un'intervista al Gr Radio Rai…
Link 
E su questa “garanzia” puoi dormire sonni assolutamente tranquilli (l'hai mess3 in... banca).
Npl, garanzia pubblica Gacs inizia a dare frutti dopo lunga gestazione.
La Gacs, il complesso schema di garanzia pubblica studiato per aiutare le banche italiane a liberarsi delle sofferenze, sembra pronta a dare i suoi frutti…
Bpm ha iniziato a lavorare a una cessione di Npl con Gacs da 3,5 miliardi da realizzare nel 2018 e si spera che le banche possano usare lo schema per un importo di dieci volte superiore il prossimo anno.
JP Morgan, che con Mediobanca è stato adviser del Tesoro sulla Gacs, prevede che la garanzia aiuterà le banche italiane, gravate da 250 miliardi di sofferenze, a venderne 30-40 miliardi nei prossimi 12 mesi
Una grossa preoccupazione dei regolatori è che il problema degli Npl aggravi la debolezza delle banche italiane, a loro volta grandi sottoscrittrici del debito pubblico del paese.
La cessione di Npl assistita da Gacs è parte dello sforzo per spingere le banche a sistemare i loro bilanci contenendo al minimo le perdite
Link 
Ecco(ti) un elenco di osservazioni (assunte per mezzo dell’osservazione per diretta ammissione delle parti “regolatrici”) da decodificare attraverso atteggiamento “formulare”…
il complesso schema di garanzia pubblica studiato per aiutare le banche italiane a liberarsi delle sofferenze:
complesso
schema
di garanzia pubblica
studiato per aiutare le banche italiane
a liberarsi delle sofferenze
Si spera che le banche possano usare lo schema per un importo di dieci volte superiore il prossimo anno:
usare lo schema
JP Morgan, che con Mediobanca è stato adviser del Tesoro sulla Gacs, prevede che la garanzia aiuterà le banche italiane:
la garanzia aiuterà le banche italiane
JP Morgan (fai attenzione: JP Morgan “è” una delle banche Usa coinvolte pesantemente nello scandalo dei mutui subprime, che diede il via alla “crisi” internazionale, per la quale s’incagliarono tutti quegli affari che ora si chiamano “sofferenze”)…
Venderne 30-40 miliardi nei prossimi 12 mesi:
venderne (a chi? In che modo? Come? Dove? Solo agli operatori specializzati a conseguire il proprio guadagno? Non avere dubbi, le venderanno a “te”, perché non comprenderai in che cosa starai investendo, dopo le “opportune” cartolarizzazioni garantite da rating statale)…
Una grossa preoccupazione dei regolatori è che il problema degli Npl aggravi la debolezza delle banche italiane, a loro volta grandi sottoscrittrici del debito pubblico del paese:
preoccupazione dei regolatori è
che il problema degli Npl (le “sofferenze” bancarie)
aggravi la debolezza delle banche italiane (quale “debolezza?)
a loro volta grandi sottoscrittrici del debito pubblico del paese (ecco lo snodo centrale e portante: è un patto, un ricatto continuo, nonché un grande giro di affari privati, deprivanti “te”. Un giogo di prestigio diabolico, sottile ed “indimostrabile”, nel momento in cui non lo puoi dimostrare secondo la legge AntiSistemica e secondo i gradi di giudizio delle parti inconsciamente interessate a preservare solamente lo status quo, dato che le parti ci lavorano dentro e “tengono famiglia” e temono quindi di/per…)…
Parte dello sforzo per spingere le banche a sistemare i loro bilanci contenendo al minimo le perdite:
sforzo per
spingere le banche a sistemare i loro bilanci
contenendo al minimo le perdite (la “tossicità” che è rimasta loro in pancia, è la prova e la dimostrazione del malaffare che le riguarda “qua, così”).
Fra “non molto” non è il nome di un frate:
è ciò che ti attende al varco.
Quando tali “scorie tossiche” te le porterai a “casa”, investendoci nuovamente i tuoi risparmi, alla ricerca di una fonte di rendimento “superiore (allettante)”.
Intanto è un investimento sicuro:
è garantito dallo Stato.
La storia si ripeterà sempre, sino a quando… che te lo dico a fa?
Ora, in mancanza di altri scioglilingua, impara a memoria quest3:
bisogna aiutare le persone a restare occupabili e occupate… e poi occuparsi di coloro che hanno difficoltà a rimanere occupati…”.
Stefano Scarpetta
"Credo che bisogna lavorare molto per dare opportunità ai lavoratori di lavorare fino all'età di pensionamento…”.
Stefano Scarpetta
Che stile. E che eleganza...
Ocse, Scarpetta: Italia aiuti le persone a restare occupabili.
L'Italia deve procedere con il graduale allungamento dell'età pensionabile, ma deve anche agire per "aiutare le persone a restare occupabili e occupate", in modo che possano effettivamente arrivare all'età di pensionamento lavorando…
Link 
Mentre continui a “restare occupabil3 e (pre)occupat3”, tutt3 scorre.
Hai presente il “mito” di Atlante? Il “gigante” con la Terra caricata sulle spalle (con le “catene” ai piedi? Ecco.
"Altra cosa importante: non c'è in realtà evidenza che per permettere ai giovani di entrare nel mercato del lavoro, occorre incentivare i prepensionamenti”.
Link 
Aguzza la vista:
occorre incentivare i prepensionamenti
l'Italia deve procedere con il graduale allungamento dell'età pensionabile
Sei in/nel loop. Sì. Ma (ma) di che tipo? 
Cui prodest? 
La risposta la ritrovi e la ricordi nel “significato” di/in ciò che continua a succedere sulla scorta (conseguenza) del “è già success3”. 
Colui al quale il crimine porta vantaggi, egli l'ha compiuto...”.
Link
Significato “significa, auto decodificare ‘formularmente’”.
Chi ha compiuto il crimine, "qua (così)" è solo il Dominio, ma (ma) fisicamente è sempre (sempre) un sottodominio ("te").
Ricorda:
il vertice è distaccato (privat3) d3l resto dell'edificio (pubblic3).
E, poi, quale crimine? Se (se) non esiste alcuna legge disposta a dare ragione a chi denuncia una simile pratica... che deve essere dimostrat3 alla maniera assolutamente impraticabile "qua (così)", ad hoc (ovvia mente).

L'Epopea di Manas è il poema epico del popolo kirghiso.
Manas è il nome dell'eroeIl poema racconta le gesta di Manas, dei suoi discendenti e seguaci
Venne proibito nel 1951, durante l'era sovietica, dagli storici russi nella loro opera di eliminazione delle tradizioni delle varie etnie facenti parte dell'Unione Sovietica per sottolineare l'importanza del popolo russo nella creazione della cultura dell'Europa dell'Est…
Link 
Ti accorgi?
Manas è il nome dell'eroe = Manas è davvero 1) l’eroe, 2) un essere umano, 3) ciò che sembra?
No. 
Manas è la “tua” mente, riprogrammata (nel) “qua (così)”; è eroe a suo modo… ma (ma) solamente a scapito tuo
L'eliminazione delle tradizioni è la soppressione “chimic3 ambientale” della tua memoria, precedente al momento di “è già success3”:
il trauma che ti ha colpit3 ed auto caratterizzat3 (azzerat3), poi. 
Le onde gravitazionali frattali espanse, di una simile “tossicità singolare”, sono diventante ambientali e persino “naturali”, dato che il “paesaggio” riflette ed incorpora tutt3, essendo una memoria (codificata giurisdizionalmente) a cielo aperto.
La tua mente è l’eroe che, progressivamente, si perde nella Caverna AntiSistemica, diventando altr3, ovvero, la “tua” mente…
"Dare la colpa a Colombo per tutto quello che non piace nella storia degli Stati Uniti... è una terribile ingiustizia… e focalizza la rabbia su un uomo, e sull'uomo sbagliato…
Le caravelle non erano navi da guerra, ma imbarcazioni di esploratori
Il discendente dell'esploratore… critica... la visione della Storia "tutto o niente", che polarizza tutto
Ironicamente, quelli che si oppongono al Columbus Day nel nome di idee progressiste finiscono per seguire le campagne propagandistiche del Ku Klux Klan…".
Link 
una terribile ingiustizia
focalizza la rabbia su un uomo, e sull'uomo sbagliato
le caravelle non erano navi da guerra, ma imbarcazioni di esploratori…
Colombo fu un altro strumento (apparenza, come le caravelle, l’esplorazione, la scienza, la religione, lo Stato, la libertà, i valori, etc.)”. 
Una leva per attirare l’attenzione del “vecchio mondo” su quello “nuovo”. 
La continuazione espansiva della medesima strategia, che aveva da sempre una visione globale del territorio e “un giorno (quando era più propizio)” autorizzò ad aprire quella porta, ispirando una simile situazione nelle menti di coloro che gerarchicamente erano predispost3 a ricevere l’input (ordine), in maniera tale da delegare ad “immagine e somiglianza” tale strategia della immanifestazione “a monte”.
Per quanto riguarda il dharma, l'artha, il kāma e il mokṣa, o toro fra i Bhārata, ciò che qui c'è, lo si può trovare anche altrove; ma ciò che qui non si trova, non esiste in nessun luogo”.
Mahābhārata, I,56, 33
Ciò che qui c'è, lo si può trovare anche altrove
ma ciò che qui non si trova, non esiste in nessun luogo (è la memoria frattale espansa, il significato del “è già success3” che… se non è “già success3” allora non esiste in nessun luogo… se non nel potenziale).
Ma (ma) non è la condizione immanifesta del Dominio (ciò che qui non si trova... è perchè non ricordi, non vedi, non decodifichi, non ti accorgi).
Sono due livelli diversi, il funzionamento frattale espanso (supervisione e significato) e quello del Dominio (fare); il Dominio è agganciato a quello frattale espanso, ma (ma) non è... il sistema operativo frattale espanso.
È in ogni caso evidente che, nella percezione degli hindū di ieri come di oggi, il Mahābhārata è portatore anzitutto di un messaggio spirituale:
quello che trasmette il supremo segreto capace di trasformare l'agire umano da fonte di un insolubile legame con la sofferenza a strumento di emancipazione dal disagio del divenire”.
Le letterature dell'India
portatore anzitutto di un messaggio (“è” significativo)
trasmette il supremo segreto capace di trasformare l'agire umano da fonte di un insolubile legame con la sofferenza a strumento di emancipazione dal disagio del divenire (l’atteggiamento “formulare”, ad esempio).
Manas
“Mente” analitica, organo che raccoglie ed interpreta i dati sensoriali organizzandoli in un insieme coerente; coscienza empirica.
È una delle quattro facoltà dell'organo interno, o antaḥkaraṇa…
Link 
Manas è l’eroe:
organo che raccoglie ed interpreta i dati sensoriali organizzandoli in un insieme coerente…
In questo Spazio (Potenziale) Solido, si ancora (viene ricevut3) il significato di/in tutt3 ciò che ti sembra solo “paesaggio, prospettiva, natura, passato, umanità, etc.”.


“Fai… di riassumerti il vero ruolo che ti compete per lignaggio e ‘natura’. Auto ricordati d3 te…”.
    
Davide Nebuloni
SacroProfanoSacro (SPS) 2017
Bollettino numero 2198

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.